CAM – Consapevolezza Attraverso il Movimento®   –   vedi  orari

foto 1

Sono così chiamate le lezioni collettive: sequenze inusuali e originali di movimenti che permettono di apprendere modi più efficaci e piacevoli di agire e di compiere i gesti quotidiani. L’insegnante non mostra i movimenti, ma li indica verbalmente, invitando a esplorare, con curiosità e creatività, piccoli movimenti che si compongono in azioni sempre più complesse, come camminare, alzarsi, sedersi, voltarsi, piegarsi, rotolare, allungare un braccio.

Adatto a tutti, senza limiti di età. Si consiglia un abbigliamento comodo.

ImmagineCorso di Consapevolezza attraverso il movimento in inglese, rivolto a madrelingua inglesi e a italiani che desiderano migliorare il proprio inglese.  vedi

Alcuni effetti del Metodo

    • si migliorano la postura e la respirazione
    • si diventa più flessibili e coordinati
    • si acquistano agilità, energia e vitalità
    • si impara a evitare inutili sforzi e dolori nei movimenti quotidiani
    • si raggiunge un senso di benessere emotivo e psicologico
    • si trae maggior piacere dalle attività fisiche e sportive
    • si aumenta la fiducia nelle capacità personali
    • si alleviano dolori e scomodità
    • si accelerano i processi di riabilitazione dopo incidenti e operazioni
    • si raggiunge un maggior senso di stabilità ed equilibrio
    • si migliorano riposo e sonno
Moshe Feldenkrais

“Il nostro corpo è organizzato per muoversi efficacemente con il minimo sforzo.”

Moshe Feldenkrais
Lunedì9:00-10:00*18:30-19:30
Martedì10:00-11:0013:00-14:00
Mercoledì *8:30-9:30*13:00-14:0019:00-20:00
Giovedì7:45-8:45
9:00-10:00
13:00-14:00
15:30-16:30
19:15-20:15
Venerdì**9:30-10:30 Feld-Lab

Immagine*stiamo organizzando un corso in lingua inglese (rivolgersi in segreteria)  vedi

ImmagineGiovedì ore 7,45

** Venerdì: Corso a quota ridotta tenuto dai neodiplomati della Formazione IsFel – Della Pergola

Cosa dicono gli allievi

“L’incontro con il metodo Feldenkrais ha costituito per me un’occasione appassionante su due diversi piani:
a livello teorico : riflessione, conferma e solido approfondimento su alcuni convincimenti profondi che sento come fondanti nella mia attività didattica
sul piano operativo: ha fornito un ampio repertorio di suggerimenti e strategie da integrare e inserire nella prassi quotidiana.” Anna, docente di violino 45 anni

“Se analizziamo i modi di procedere del metodo Feldenkrais, questi sono molto simili a quelli dell’arte strumentale musicale proprio come ci è stata tramandata nella sua migliore tradizione fino ad oggi, quella ritenuta artistica.” Vincenzo, violoncellista, 40 anni

“Durante queso corso mi sentivo sempre più comodo e rilassato. Per me era un momento di terapia e anche … VIA! inizio della ricerca del mio corpo e della mente. E riprogrammazione del sistema neuromuscolare. Grazie!” Shin Soo, cantante 25 anni

“Ho una discopatia e da trent’anni mi si bloccava la schiena ogni due, tre mesi. Soltanto le punture mi aiutavano a muovermi. Da quando frequento le lezioni settimanali  di Feldenkrais  non mi sono più bloccato, non ho più avuto dolori, mi sento più sciolto e cammino meglio.” Cesare B, 74 anni

“Ho raffinato il controllo del gesto e la precisione nella mia esecuzione musicale.”  Flavio N., pianista

“Da quando faccio Feldenkrais non provo nessuno sforzo quando vado a correre e con la facilità del movimento sono aumentate forza e resistenza.” Luciana Nuvolari, 46 anni

“Mi ha dato psicologicamente una centratura e una nuova elasticità.” Jutta Gentzcke, fisioterapista

“Ho 83 anni, ho la scoliosi e ho rifatto le due anche e solo venendo a queste lezioni due volte alla settimana provo un beneficio che dura parecchie ore e non potrei farne a meno.” Lilli Dalle Nogare

“Senza più prendere lezioni di tango, il mio modo di ballare è migliorato tantissimo.” Livia Negri, balla tango argentino

“Elimina i difetti della gioventù e quindi conviene iniziare al più presto!”  A.A. ingegnere, 85 anni

“Dopo l’intervento alla schiena questo è l’unico posto dove mi sento sicura di venire senza correre rischi. L’insegnante non mi forza mai e qui mi sento veramente protetta.”  Marina Ratti, 60 anni

“Mi ha dato la percezione dell’armonia, del movimento e dell”‘intero”. Mi fa sentire come se tutte le mie parti si fossero ricongiunte.”  G.C. sociologa