Mara Della Pergola
LO SGUARDO IN MOVIMENTO
Arte, trasformazione e metodo Feldenkrais

Un ponte tra osservazione, pensiero ed esperienza somatica, che attraverso le opere d’arte guida alla scoperta di spazi interiori e apre a nuove modalità di percezione e di azione.

Indicazioni per la pratica

Il testo propone l’osservazione di opere d’arte e brevi pratiche di auto-esplorazione o mini sequenze di movimento, che permettono di affinare le capacità percettive, di ottenere una comprensione più ricca, precisa e personale delle opere d’arte collegandole al momento presente. Si consiglia di leggere le indicazioni per l’ascolto e la pratica. Per facilitare l’integrazione tra la lettura del testo e le esperienze sensomotorie proposte è possibile scaricare l’audio di alcune sequenze di movimento.

Scarica gratuitamente l’audio della parte pratica compilando il form:

I dati personali sono utilizzati al solo fine di poter inviare la newsletter aperiodica di Istituto Feldenkrais.

Commenti e recensioni

Feedback

“Ho letto Lo sguardo in movimento con estremo piacere, è scritto molto bene. In questo libro ci sono delle chiavi meravigliose perché Mara ci mette di fronte all’opera d’arte con tutto il corpo, con tutti i nostri sensi e la nostra capacità percettiva. Ci dona uno sguardo col quale poter dialogare in modo vivo con le opere d’arte, come vivo è il rapporto col corpo che Feldenkrais propone”. Ivano Gamelli, professore di Pedagogia del corpo all’Università di Milano-Bicocca e docente di Philo

“Questo libro arriva in un momento importante dell’evoluzione del metodo Feldenkrais anche nell’arte. Finalmente!“. Lina Salvatore, ICRA Projects

“Il libro è molto interessante, il tema del corpo come oggetto simbolico della psiche e come origine a sua volta del simbolismo psichico è qualcosa di cui si parla tanto, ma senza mai essere così chiari e concreti. Mara Della Pergola lo fa capire molto bene. Il suo linguaggio non psicoanalitico rende concreto il discorso e lo porta su un piano che si potrebbe dire antropologico, di esperienza oggettiva. E nello stesso tempo partecipata”. Ferruccio Cabibbe, psicoanalista e scrittore

“Bellissima ricerca di percezione corporea dove l’arte e lo sguardo diventano un modo e un pretesto (ma anche una funzione) per trasmettere la ricerca geniale di Feldenkrais e di voi che la continuate e nutrite. Come arte-danza terapeuta, ho bevuto, sottolineato e goduto leggendolo, riportando e riconoscendo tante connessioni col mio lavoro”. Donata Zocca, danza terapeuta

“Nella moltitudine di testi sulla pratica del Feldenkrais il libro di Mara Della Pergola spicca per le radici profonde nella primaria ispirazione di Moshe, rendendo la  sequenza dei movimenti componenti le varie lezioni parte visibile di un riallineamento interiore alla fluidità e alla naturalezza”. M.Carla Canta, blogger

“Il libro l’ho letto, lo utilizzo e lo consiglio. Non solo, ne leggo brani agli allievi. Una nuova sfaccettatura della consapevolezza e di come tutto sia collegato nel nostro vivere in continua trasformazione. Quindi grazie per questa pubblicazione preziosa”. Livia Negri, insegnante Feldenkrais e giornalista

“Un libro che contiene riferimenti alle variazioni di Bach. Stupendo e intenso”. Valerio Cadeddu, insegnante Feldenkrais e docente di Musicoterapia