Articoli

Verso il concetto di embodiement

Erano una ventina i partecipanti al workshop “Là dove mente e corpo si incontrano” tenutosi a Milano lo scorso 17 ottobre, per la maggior parte provenienti dall’ambito della PNL; tutti colpiti dalle sinergie tra le scoperte delle neuroscienze e i presupposti del Metodo Feldenkrais. Relatori Camillo Sperzagni, coach PNL, e Mara Della Pergola, trainer Feldenkrais, che hanno illustrato, anche con piccole sessioni pratiche, il concetto di embodiement.

Moshe Feldenkrais, grazie alla vastità delle sue conoscenze scientifiche, all’esperienza nelle arti marziali e alla sua intelligenza ha anticipato intuizioni oggi avvalorate da neuroscienziati, biologi, ricercatori, filosofi: il movimento, chiave di accesso alla globalità della persona, è lo strumento ideale per l’apprendimento organico, vale a dire un imparare che nasce dall’esperienza corporea. Presupposto è l’unità di corpo e mente, superando quindi il paradigma cartesiano di attività razionale avulsa dal sentire fisico. E se a metà del Novecento Feldenkrais afferma che “un cervello senza corpo non potrebbe pensare”, negli Anni 70 il biologo e filosofo Francisco Varela dichiara che “Il cervello non è un computer e la coscienza non è nella nostra testa”. Il corpo, dunque, diventa sede di pensiero e di coscienza; quindi anche delle emozioni, come lo stesso Varela scrive assieme al biologo Humberto Marturana in “Autopoiesi e cognizione” del 1985. Dieci anni dopo il neuroscienziato Antonio Damasio dimostra la funzione centrale di emozioni e sentimenti per un’elaborazione del pensiero realmente efficace. La corrispondenza tra stati fisici e stati mentali diventa la base del concetto di “Embodied Mind”, titolo del libro pubblicato da Varela nel 1992. Se si pensa che il Metodo Feldenkrais è definito anche “embodied Wisdom”, è chiara la possibilità di integrazioni e collaborazioni con altre discipline che si occupano di formazione. E’ il caso appunto della PNL (programmazione neurolinguistica), che può potenziare gli effetti del suo modello metalinguistico per l’educazione di pensiero e linguaggio grazie al modello dell’esperienza attraverso il corpo elaborato da Feldenkrais.

 

Neuroscienze e Feldenkrais si incontrano

pnlLe scoperte più recenti delle neuroscienze indicano nuove possibilità per l’apprendimento e lo sviluppo cognitivo e che è possibile apprendere a pensare con tutto il corpo. Un nuovo modo di vivere e abitare pensieri, emozioni e sensazioni con sorprendenti miglioramenti nelle capacità di pensiero laterale, nell’umore e nella resistenza allo stress. Per farne una piccola esperienza si può partecipare al workshop “Là dove corpo e mente sono una cosa sola” tenuto da Mara Della Pergola e Camillo Sperzagni il 17 ottobre all’Hotel Puccini di Milano, dalle 18.30 alle 21.00. Sperzagni, coach e senior trainer, esperto di sviluppo organizzativo e risorse umane, grazie anche alla conoscenza del Metodo Feldenkrais ha potuto verificare che soltanto attraverso un’esperienza organica si comprende davvero e in modo concreto ciò che altrimenti rimarrebbe astratto e sfuggente. Da qui la decisione di proporre un incontro che metta in luce la connessione tra mente e soma.

La postura dinamica

chiara cam 3La postura dinamica” è il titolo di un tris di seminari che si svolgerà in tre week end tra ottobre a dicembre. Una formula per chi vuole approfondire un tema da prospettive diverse. Alla postura dinamica saranno dedicati “La schiena in movimento” sabato 19 ottobre, “La respirazione e l’equilibrio” sabato 16 novembre, “Dar spazio alla voce” domenica 1 dicembre. Si può partecipare a un solo incontro, in quanto ogni seminario è autonomo. Il concetto di postura dinamica, definita da Feldenkrais con il neologismo attura, supera quello statico di postura tradizionalmente intesa come posizione corretta non collegata al movimento. Una buona postura permette di muoversi agevolmente in ogni direzione, a partire da qualsiasi posizione e senza bisogno di riorganizzarsi.

Rémise en forme col Metodo Feldenkrais

Per chi non conosce il Metodo Feldenkrais® e desidera provarlo, ma anche per chi vuole una rémise en forme per affrontare l’inverno, proponiamo 5 lezioni di base.

Si tratta di una serie di CAM  (lezioni di Consapevolezza Attraverso il Movimento) semplici e adatte a chiunque, che permettono in breve di  migliorare la percezione di sé e di acquisire maggiore agilità e flessibilità. Durante le lezioni esplorerete le possibilità di movimento che compongono le tante azioni di tutti i giorni, come piegarsi, girarsi, alzarsi. L’obiettivo è quello di farvi scoprire le strade più brevi e le strategie più efficaci perché quei movimenti siano più facili.

La sensazione di facilità si ottiene quando il lavoro muscolare viene distribuito fra le varie parti del corpo in modo equilibrato, senza quindi affaticare poche fasce muscolari, e magari nemmeno quelle preposte al lavoro richiesto, a scapito di altre. Sarà come mettere nella giusta luce i vari attori che agiscono nella scena-movimento, col risultato di acquisire armonia e senso di benessere.

Le lezioni sono dal 9 ottobre al 6 novembre, il mercoledì dalle 19.00 alle 20:00.

e dal 10 ottobre al 7 novembre, il giovedì dalle 13.00 alle 14:00.

Insegna Mara Della Pergola

 

La nostra sede

Le  lezioni collettive si  svolgono in un’ampia sala a parquet, luminosa e silenziosa,
dotata di materassini, cuscini, rulli, strumenti video e audio per lafruizione del materiale didattico.
La sede è in corso di Porta Nuova 32, a Milano. Assieme a Mara Della Pergola,
lavora un team di insegnanti con esperienze diverse che permettono di applicare il Metodo Feldenkrais® nella sua ricca gamma di sfumature e approcci didattici: da quella artistico-creativa a quella a indirizzo più terapeutico.

 

Il nuovo corso di Formazione per Insegnanti ai nastri di partenza

Ai nastri di partenza il nuovo corso di Formazione per diventare insegnante del Metodo Feldenkrais: il corso di Milano 8, che partirà il 20 settembre (le iscrizioni sono ancora aperte). Il Metodo si sta diffondendo in numerosi settori ed è sempre più riconosciuto dal mondo scientifico grazie ai suoi risultati. Offre una ricca possibilità di applicazione grazie alla sua versatilità: dalla sfera terapeutica – per superare problemi ortopedici, neurologici e di apprendimento – a quella artistica – per migliorare le performances professionali, atletiche, artistiche. È adatto per qualsiasi età, quindi permette di lavorare con bambini, adulti, anziani e c’è un filone di insegnamento che si sta occupando di animali. Diretttrice pedagogica del corso è Mara Della Pergola. Allieva diretta di Moshe Feldenkrais, ha introdotto il Metodo in Italia negli Anni 80, ha lavorato in oltre 40 formazioni in Italia e nel resto del mondo e organizza corsi di aggiornamento rivolti a insegnanti e trainer. È responsabile della modalità didattica e dell’intero programma, dirige lo staff degli insegnanti, segue il gruppo e ogni allievo con colloqui personali e totale disponibilità. Lo staff degli insegnanti contempla i più esperti trainer a livello internazionale. I programmi delle Formazioni hanno continuato a evolversi, sviluppando i principi di Moshe Feldenkrais di pari passo con le scoperte nelle scienze cognitive ed elaborando un ricco materiale didattico messo a disposizione degli allievi (testi, video, mp3…).

“Durante la Formazione svilupperai un diverso modo di muoverti, di percepire te e gli altri, di interagire con l’ambiente, di comunicare, esprimerti e relazionarti, imparando nuove competenze professionali che ti apriranno la possibilità di una carriera indipendente e gratificante. Se vuoi saperne di più puoi vedere la voce Formazione e in ogni caso non esitare a contattarmi, sarò lieta di rispondere alle tue domande.” Mara Della Pergola