LO SGUARDO IN MOVIMENTO. Arte, trasformazione e metodo Feldenkrais. Un libro di Mara Della Pergola

NOVITÀ EDITORIALE Casa Editrice Astrolabio – Ubaldini

Quando un’opera d’arte ci colpisce e rapisce il nostro sguardo, si innesca un duplice movimento: osservando, entriamo nell’opera d’arte, mentre l’opera d’arte entra in noi trasformando le nostre sensazioni e modificando la nostra corporeità.  Si può dire che amiamo una particolare opera perché evoca in noi pensieri e stati d’animo, ma in che modo ciò avviene?  Cosa cambia nel corpo e nella percezione quando si entra in un quadro, quando ci si sente in relazione con una scultura? Il dialogo che si genera tra chi osserva e l’opera è di fatto un dialogo con se stessi, un percorso di conoscenza e consapevolezza di sé.
Unica allieva italiana diretta di Moshe Feldenkrais, l’autrice dialoga in questo testo con alcune opere d’arte, scelte non tanto in base alla loro (indiscussa) bellezza, ma in ragione appunto di un’attrazione istintiva. Utilizzando principalmente gli strumenti della sua lunga esperienza di pratica e insegnamento del metodo Feldenkrais, propone un percorso estremamente ‘corporeo’ di esplorazione artistica, in cui l’esperienza somatica assume un ruolo guida.
A fianco all’osservazione di ogni opera d’arte, vengono proposte al lettore alcune brevi pratiche di auto-esplorazione o minisequenze di movimento. Attraverso movimenti inusuali, eseguiti con lentezza e senza voler ottenere un risultato predeterminato, sarà possibile affinare le capacità percettive, ottenere una comprensione più ricca, precisa e personale delle opere d’arte e collegarle al momento presente.
L’opera d’arte si fa veicolo di individuazione e trasformazione, guida alla scoperta di nuovi spazi interiori e apre a nuove modalità percettive.

“In questo libro parlo di alcune ‘fondamenta’ psicosomatiche, esperienze che ci accompagnano dalla nascita in poi, e lo faccio attraverso diversi canali: ovviamente la lettura, integrata dall’osservazione di opere d’arte, l’ascolto di se stessi, con cenni allo sviluppo del bambino (che è anche il ripensare a come eravamo da piccoli) e ad alcuni casi (i risultati di questo lavoro).
La mia intenzione è stata quella di creare un testo che integri le diverse sfere del nostro essere (sensitiva, motoria, cognitiva, emozionale), utilizzando lo sguardo verso l’arte e di ritorno lo sguardo verso se stessi come motore di avvio alla curiosità e all’apprendimento. Mi auguro che contribuisca ad accostarsi all’arte includendo il proprio corpo.
Il lettore sarà attratto dalle meravigliose immagini delle opere d’arte e quindi avrà l’opportunità di avvicinarsi al metodo Feldenkrais partendo dal bello e non necessariamente dal “mal di schiena”. MDP

MARA DELLA PERGOLA ha introdotto il metodo di Moshe Feldenkrais in Italia con seminari, corsi e lezioni individuali, e negli anni ’80 ha fondato l’Istituto di Formazione Feldenkrais di Milano, dove centinaia di persone lo hanno studiato e sperimentato. Ha condotto corsi in conservatori di musica, scuole di teatro, enti ospedalieri, università e scuole di psicomotricità. Dal 1988 organizza e dirige corsi di formazione al metodo e seminari di aggiornamento in Italia. Insegna anche in Europa, Nord e Sud America. Appassionata d’arte e autrice di numerosi articoli, vive e lavora a Milano. È stata presidente dell’AIIMF (Associazione Italiana Insegnanti Metodo Feldenkrais).

collana IL LAVORO SUL CORPO E SULLA MENTE
ISBN 978-88-340-1745-6
pagine 204, con 23 tavole f. t.
prezzo € 20,00
ARGOMENTO METODO FELDENKRAIS E ARTE